Condividi
Memorizza
Crea itinerario fino qui
Fitness
Mountain bike

Tour 1413 - Lago di Tret e trail di Solomp: Andata tranquilla e ritorno avvincente

Mountain bike • Val di Non
Responsabile del contenuto
APT Val di Non
  • /
    Foto: Alice Russolo, APT Val di Non
  • /
    Foto: Gabriele Dallacosta, APT Val di Non
  • /
    Foto: Alice Russolo, APT Val di Non
  • /
    Foto: Alice Russolo, APT Val di Non
  • /
    Foto: Alice Russolo, APT Val di Non
  • /
    Foto: Alice Russolo, APT Val di Non
  • /
    Foto: Gabriele Dallacosta, APT Val di Non
  • /
    Foto: Gabriele Dallacosta, APT Val di Non
Cartina / Tour 1413 - Lago di Tret e trail di Solomp: Andata tranquilla e ritorno avvincente
1000 1200 1400 1600 1800 m km 2 4 6 8 10 12 14 16 18 20
Meteo

Il Lago di Tret, situato al confine tra Alto Adige e Trentino, rappresenta un punto di incontro tra le due culture ed è una delle mete preferite per trekkers e bikers grazie anche alle malghe e ai rifugi che sorgono poco lontano dalle sue sponde.

media
20,2 km
3:00 h.
710 m
710 m

I dati tecnici di poco meno di 20 km e circa 700 metri di dislivello partendo da Fondo fanno capire che si tratta di un percorso di andata non estenuante per raggiungere l’idillico Lago di Tret alla base del fianco del Monte Macaion. Per il primo tratto vengono percorse le vecchie carrarecce che una volta conducevano al Passo Palade, a seguire poi forestali in salita tra fitti lariceti e si raggiungono così le rive del scintillante Lago di Tret. Il rientro avviene su sentieri stretti ed in parte coperti da vegetazione lungo il fianco orientale del Dos de Solomp. Chi non ha voglia di affrontare passaggi delicati e un breve tratto di bici a spinta può anche scegliere di imboccare la forestale sconnessa che scende ripida alla Malga di Fondo.

Consiglio dell'autore

Al Lago di Tret c’è l’imbarazzo della scelta su dove fermarsi per uno spuntino: portarsi un panino per poi mangiarlo direttamente sulle sponde del lago, oppure provare un piatto tipico o un’ottima fetta di torta presso la vicina Malga di San Felice o il Rifugio Waldruhe.

outdooractive.com User
Autore
APT Val di Non
Ultimo aggiornamento: 15.11.2018

Difficoltà
media
Tecnica
S1,
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Livello sul mare
1638 m
983 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Consigli per la sicurezza

Le ampie stradine di accesso attorno al lago sono molto frequentate. Per favore fate attenzione a chi passeggia, ai trekkers e soprattutto ai bambini e agli altri bikers che possono arrivare in senso opposto.

Ulteriori informazioni e link

Il tour può essere percorso con qualsiasi tipo di mtb: una front è più che sufficiente. Per quanto riguarda i sentieri nella zona del Dos de Solomp è necessario avere esperienza di passaggi su singl trails.

Partenza

Fondo (983 m)
Coordinate:
Geografico
46.439893 N 11.136202 E
UTM
32T 664093 5145141

Arrivo

Lago di Tret

Percorso

Dal centro del paese di Fondo (nei pressi del municipio) si sale lungo via San Martino passando la chiesa sulla destra e si esce dal paese fino ad uscire dal paese. Si attraversa la strada che porta al Passo Palade per dirigersi verso il Lago Smeraldo. Già dopo 200 metri ci si tiene sulla sinsitra per imboccare una carrareccia ricoperta di vegetazione che con un sottopassaggio attraversa il ponte della statale. Ci si ritrova ora sulla vecchia carrareccia che una volta portava fino al Passo Palade. Questo tracciato non è asfaltato e in qualche punto risulta anche sconnesso ma allo stesso tempo ha il vantaggio di essere lontano dal traffico. All’inizio, dopo circa 1 km, bisogna attraversare la statale due volte ma successivamente si pedala totalmente distanti dalla statale in direzione del passo.

Al Km 5,0 si raggiunge la tranquilla frazione di Tret, che si attraversa percorrendo in salita la Via Principale.

Al km 6,0 si raggiunge la statale delle Palade e la si segue verso sinistra in direzione del passo per soli 200 metri. Dopodichè la si abbandona per svoltare a destra. L’accesso fino al parcheggio (km 7,0) presso l’Albergo Scoiattolo è ancora asfaltato ma da questo punto in poi la strada si fa più ripida e sterrata fino a raggiungere il Lago di Tret al km 9,6. In questo tratto si attraversa un magnifico lariceto che in autunno si colora dei toni del rosso fuoco. Raggiunto il lago sulla sinistra il sentiero panoramica attorno al lago porta alla Malga di San Felice e al Rifugio Waldruhe oltre che ad un verde prato direttamente sulla sponda del lago. Qui una pausa è d’obbligo.

Alla normale salita su comode forestali segue ora un’avvincente cavalcata su stretti sentieri fino a Fondo. Al bivio dove per la prima volta si era raggiunto il lago (km 10,9) ci si dirige verso est per poi affrontare una salita. Dopo 900 metri e 40 metri di dislivello e dopo aver superato una recinzione si arriva al bivio dei Troisi (km 11,8). Qui bisogna fare attenzione a non imboccare la discesa sulla destra in direzione Malga di Fondo (che corrisponde invece alla variante per chi non volesse affrontare il single trail e i tratti di bici a spinta). Poco prima di questo bivio infatti, sempre sulla destra, si trova una carrareccia nel bosco poco visibile la quale, senza perdere quota, segue il fianco orientale del Dos de Solomp (segnavia SAT 517). Si segue questa carrareccia per circa 400 metri fino a raggiungere una recinzione elettrica. Dopo averla aperta e accuratamente richiusa ci si ritrova su di un sentiero stretto nuovamente sul fianco del Dosso di Solomp. Poiché sul sentiero si è fatta strada la vegetazione e poiché in alcuni punti è in salita è necessario spingere la bici per un pezzo. Inoltre il fianco del dosso è molto ripido e sulla sinistra presenta una forte pendenza ed è meglio evitare qualsiasi pericolo di caduta. Guardando verso valle si intravede la strada forestale che sale alla malga di Fondo. Si raggiunge una fontana (fontana di Solomp km 12,6) dalla quale si può far rifornimento di acqua fresca, si passa nuovamente una recinzione e ci si ritrova su una carrareccia molto più scorrevole. Si segue questa carrareccia in direzione sud ma solamente per pochi metri per poi abbandonarla al km 13,4 per un magnifico single trail sulla sinistra. Questo sentiero 517 si fa poi più largo e prende il nome Via delle Regole, la quale scende giù fino alla statale del Passo Mendola (km18,4). Da qui si segue a ritroso il tracciato dell’andata (o in alternativa si va al vicino Lago Smeraldo e qui ci si collega al tour 1411 “Macaion Climax” che raggiunge il centro di Fondo passando per il canyon).

I passaggi pedalabile del sentiero 517 rientrano nel grado di difficoltà S1. Chi invece arrivato in cima al bivio dei Troisi sceglie di percorrere la discesa lungo la Variante che passa per la Malga di Fondo raggiungerà il Lago Smeraldo provenendo da est.    

Come arrivare

Dall'autostrada del Brennero A22 si prende l'uscita Trento Nord e si prosegue in direzione della Val di Non su SS43. A Dermulo si seguono le indicazioni per Fondo / Bolzano / Passo Mendola e su SS43dir si raggiunge il paese di Fondo

Dove parcheggiare

Subito a destra dell'incrocio con la stradina che porta al lago Smeraldo c'è un parcheggio gratuito

Calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina, a piedi o in bicicletta.

Community

 Commenti
 Segnalazioni
Pubblicare
  Indietro
Segna un punto sulla mappa
(Clicca sulla mappa)
oppure
Punto consigliato:
Il punto puó essere spostato direttamente sulla mappa
Cancella X
Modifica
Annulla X
Modifica
modifica il punto sulla mappa
Video
*Campo obbligatorio
Pubblicare
Si prega di inserire un titolo
Prego inserisci una descrizione.
Difficoltà
S1 media
Lunghezza
20,2 km
Durata
3:00 h.
Salita
710 m
Discesa
710 m
Itinerario circolare Ristori lungo il percorso

Meteo Oggi

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.